A chi si rivolge

Nell’ultimo decennio il nazionale delle autonomie è stato attraversato da una moltitudine di revisioni che hanno interessato in modo particolare i Comuni, le Province e le Città metropolitane, nonché le Regioni e lo Stato, coinvolgendo in misura variabile gli Enti funzionali che operano nei loro territori. Le future evoluzioni dipendono dal reclutamento di funzionari preparati sull’intero universo dell’Amministrazione, che padroneggino gli strumenti propedeutici ad incrementare il valore economico ed immateriale dell’agire amministrativo, legato alla capacità di rispondere in modo flessibile alle sollecitazioni che presiedono alla promozione dello sviluppo locale a all’incremento dell’attrattività dei territori.

Il Master coniuga un approccio rigoroso alla dogmatica ed alla tassonomia dell’azione amministrativa, nelle sue svariate sfaccettature disciplinari, con l’aggiornamento sui temi dell’innovazione, della digitalizzazione, dell’attrattività e dello sviluppo locale, cioè di quegli elementi applicativi delle politiche pubbliche che consentono agli Enti territoriali di distinguersi come eccellenze amministrative. Quanto sopra nella logica di formare il funzionario del futuro ai fini del superamento dei pubblici concorsi per l’accesso ai ruoli dell’amministrazione e di introdurlo concretamente nell’universo delle amministrazioni territoriali, mediante un assetto pluridisciplinare e (spazialmente) reticolare dell’offerta formativa informato al trasferimento di competenze “sul campo”, sulla base del raccordo con tutor esperti che abbiano operato oppure siano impiegati direttamente in seno all’amministrazione comunale, di area vasta o regionale.

Il Corso si rivolge a coloro che intendano accedere ai ruoli dell’Amministrazione, che già siano impiegati in essa ma intendano migliorare le proprie competenze, oppure che pur essendo impiegati nel settore privato, intendano prepararsi sui temi del Corso.

In particolare, il Master prepara figure professionali quali:

  • Dirigenti, Quadri, Funzionari dei Comuni, delle Unioni di Comuni, delle Comunità montane, delle Province e Città metropolitane, nonché delle Regioni e dello Stato
  • Dirigenti, Quadri, Funzionari degli Enti di gestione di servizi pubblici collegati agli Enti territoriali
  • Dirigenti, Quadri, Funzionari delle imprese pubbliche e private che lavorano in modo esclusivo o prevalente per la Pubblica Amministrazione
  • Dirigenti, Quadri, Funzionari delle agenzie pubbliche che svolgono funzioni di regolazione a livello locale e regionale, nonché delle autonomie funzionali che operano sui territori